skip to Main Content
091 206318 091 229593 info@cassaedilepalermo.it

Verbale di accordo territoriale per la rateizzazione dei debiti nei confronti della Cassa Edile di Palermo Cepima per il rilascio della regolarità contributiva.

La domanda d’iscrizione alla Cassa per le nuove imprese, completata dei documenti necessari, deve essere presentata prima dell’apertura dei cantieri. – la comunicazione di apertura cantiere deve avvenire prima dell’inizio degli stessi

ADEMPIMENTI:
– le dichiarazioni mensili dovranno essere trasmesse a mezzo MUT (Modello Unico Telematico) entro l’ultimo giorno del mese successivo dalla scadenza del periodo di paga; – entro la stessa data dovrà  pervenire la documentazione (buste paga e certificati medici) relativa alla richiesta rimborso integrazione malattia ed infortunio. Inoltre è necessario comunicare: l’esatta ragione sociale, il numero del c/c bancario, la Banca, l’agenzia, e le coordinate bancarie (ABI e CAB) su cui effettuare il bonifico del rimborso dovuto. Eventuali modifiche dovranno essere tempestivamente comunicate.

I versamenti in nostro favore, dovranno essere effettuati presso le banche sotto elencate:

UnicreditIBAN: IT71R0200804652000300590804
VIA SCIUTI, 138 Palermo
PAESE IT CIN EUR 71 CIN R ABI 02008 CAB 04652 C/C 000300590804
UnicreditIBAN: IT05I0200804686000004253383
VIA LEONARDO DA VINCI,50
PAESE IT CIN EUR 05 CIN I ABI 02008 CAB 04686 C/C 000004253383
logo_banca_prossimaIBAN: IT18P0306909606100000126130
PAESE IT CIN EUR 18 CIN P ABI 03069 CAB 09606 C/C 100000126130
CreditoSicilianoIBAN: IT54E0623004603000015041019AG.3 VIA LEONARDO DA VINCI, 96
PAESE IT CIN EUR 54 CIN E ABI 06230 CAB 04603 C/C 000015041019
BancanuovaINTESA SANPAOLO ex BANCA NUOVA
IBAN: IT46U0306904612100000002624
AG. VIA PRAGA, 30
PAESE IT CIN EUR 46 CIN U ABI 03069 CAB 04612 C/C 100000002624

Scarica l’elenco completo

I versamenti dovranno essere effettuati entro l’ultimo giorno del mese (Es. : 31/1;28/2; 30/4) successivo alla scadenza del periodo di paga e le copie delle note bancarie dovranno essere trasmesse unitamente al frontespizio firmato del DNLO.
Le note bancarie dovranno riportare l’esatta ragione sociale dell’iscrizione alla Cassa, il codice fiscale, il codice ditta assegnato dalla Cassa, l’anno e il mese a cui si riferisce il versamento.
I versamenti effettuati non in conformità a quanto sopra è chiaramente detto, la Cassa Edile declina ogni responsabilità e riterrà l’impresa debitrice sino alla data in cui le somme versate non saranno accreditate in uno dei
suddetti conti correnti

INTERVENTI DELLA CASSA EDILE PALERMITANA IN FAVORE DELLE IMPRESE ISCRITTE

Rimborso visite mediche sostenute dalle imprese
Rimborso alle imprese che hanno meno di 100 dipendenti operai del costo delle visite mediche documentate e per un massimo di 20 dipendenti operai l’anno per impresa e il rimborso non potra’ superare Euro 20,00 per visita a condizione che l’impresa sia in regola con gli adempimenti alla CEPIMA. Tale rimborso riguarda gli operai che risultino gia’ iscritti alla CEPIMA e per quelli di nuova iscrizione.

L’intervento della Cassa Edile sara’ limitato a 1.000 visite l’anno rispettando l’ordine cronologico di presentazione dell’istanza.

Bonus Premiale (iniziative economiche di contrasto al lavoro sommerso)

Riduzione dei contributi alla Cassa Edile per le imprese che risultano iscritte da almeno 12 mesi purche’ ricorrano le seguenti condizioni:

– che l’impresa abbia presentato le denunce dei lavoratori occupati soggetti a contribuzione alla Cassa Edile, alle scadenze previste, ed abbia effettuato i relativi versamenti per tutti i 12 mesi di competenza dell’esercizio precedente a quello per il quale viene richiesto il bonus premiale ed inoltre non abbia contenzioso in corso con la stessa Cassa Edile

– che l’impresa produca certificazione in materia di adempimento degli obblighi di formazione e sicurezza stabiliti dagli artt. 21 e 22 del D. Lgs 626/94 attestato da CPT Palermo o da altri Enti paritetici riconosciuti tramite accordi ANCE-FLC

– nell’ipotesi che l’impresa beneficiaria del bonus premiale risulti avere utilizzato lavoratori irregolari (lavoro nero accertato dagli Istituti Previdenziali o Ispettorato del Lavoro) perdera’ totalmente il diritto per tutti i lavoratori denunciati e la Cassa Edile provvedera’ a recuperare l’importo rimborsato.

Il bonus premiale e’ pari al 20% dei contributi relativi alle voci ‘Cassa Edile’, ‘Formazione Professionale’,’CPT’, ‘RTLS’ e sara’ rimborsato, dietro richiesta, dalla Cassa Edile alle imprese in regola (pertanto uno sgravio di contributi dello 0,52%). Il requisito di accesso per il bonus premiale sara’ sottoposto a costante monitoraggio da parte degli organi gestionali della Cassa Edile per valutare il numero delle imprese che in possesso dei requisiti presentano richiesta di bonus premiale. Con cadenza almeno annuale, salvo la necessita’ di anticipare per giustificati motivi, le parti firmatarie procederanno ad una verifica congiunta per verificare la sostenibilita’ del sistema premiale per, eventualmente, apportare le modifiche che si rendessero necessarie. A fine esercizio le parti firmatarie verificheranno la corretta applicazione della procedura finalizzata all’erogazione del bonus premiale; tale verifica e’ condizione essenziale per la successiva applicazione della norma premiale all’esercizio dell’anno seguente. A tal fine il Comitato di Gestione della Cassa edile stabilisce preventivamente un budget apposito.

CARENZA MALATTIA IMPIEGATI

LA CASSA EDILE RIMBORSERA’ ALLE IMPRESE IL COSTO DELLE GIORNATE DI MALATTIA DEL PERSONALE IMPIEGATIZIO ALLE DIRETTE DIPENDENZE DELL’IMPRESA, FINO AD UN MASSIMO DI 5 GG. PER ANNO, SULLA BASE DELLE RETRIBUZIONI EROGATE E FINO AD UN MASSIMO DI € 500,00.

REQUISITO: REGOLARITA’ CON I VERSAMENTI E LE DENUNCE FINO ALL’ULTIMO MESE SCADUTO E ISCRIZIONE A PREVEDI DEGLI IMPIEGATI

DOTAZIONE DI DISPOSTIVI DI PROTEZIONE

La Cassa Edile rimborserà alle Imprese il costo sostenuto per l’acquisto di dispositivi di protezione per la sicurezza del lavoro. Il rimborso erogato una tantum per un massimo di €. 150,00 per anno. Il Comitato di Gestione dell’Ente potrà , in alternativa, optare per l’acquisto diretto e la distribuzione dei dispositivi.

Requisiti:

Le Imprese devono essere in regola con i versamenti contributivi.

ASSEVERAZIONE DELLE PROCEDURE PER LA SICUREZZA NEI CANTIERI

La Cassa Edile rimborserà alle Imprese il costo sostenuto per l’ottenimento di un Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro riconosciuto a livello internazionale ovvero per l’ottenimento dell’asseverazione, rilasciata dal CPT, che attesti l’adozione di un modello di organizzazione e gestione della salute e sicurezza del lavoro. Il costo massimo rimborsabile è di €. 1.500,00.

Requisiti

Le Imprese devono essere in regola con i versamenti contributivi. Per ottenere il contributo le Imprese dovranno già essere in possesso di SOA e di Certificazione di Qualità ISO 9000. Il rimborso potrà avvenire previa presentazione di relativa fattura e copia certificazione.

DOTAZIONE DI SOFTWARE PER LA PREVENZIONE DELLE PRESENZE DI GESTIONE DELLA SICUREZZA IN CANTIERE

La Cassa Edile rimborserà alle Imprese il costo per l’acquisto di dispositivi software e hardware per un massimo di €. 2.000,00 per cantiere e per un massimo di due cantieri. Il sistema permette di rilevare la presenza di operai eventualmente non in regola, nonchè di fornitori, tecnici e personale della committenza etc.

Requisiti

Le Imprese devono essere in regola con i versamenti contributivi. Per ottenere il contributo le Imprese dovranno già essere in possesso di SOA, certificazione di qualità ISO 9000 e di sistemi certificati di Gestione della salute e sicurezza sul lavoro

CONTRIBUTO PER RISPONDERE AI CRITERI CAM ( CRITERI AMBIENTALI MINIMI )

La Cassa Edile rimborserà alle Imprese il costo sostenuto per dotarsi di un protocollo certificato per un massimo di €. 7.000,00 per cantiere e per un massimo di due cantieri.

Requisiti

Le Imprese devono essere in regola con i versamenti contributivi. Per ottenere il contributo le Imprese dovranno già essere in possesso di SOA, certificazione di qualità ISO 9000 e di sistemi certificati di Gestione della salute e sicurezza sul lavoro. Copia Certificazione.

FORMAZIONE PROFESSIONALE

E’ concessa una riduzione del 50% dei contributi relativi alle voci ‘Cassa Edile’, ‘Formazione Professionale’, ‘CPT’, ‘RTLS’ alle imprese che assumono lavoratori che hanno completato l’iter formativo, debitamente attestato, presso la Scuola Edile (PANORMEDIL). La riduzione contributiva per i detti lavoratori, pari all’1,25%, sara’ concessa dalla Cassa Edile per un periodo di 12 mesi a condizione che non vi siano debiti contributivi nei confronti della Cassa stessa, pena la decadenza del beneficio. Le imprese beneficiarie invieranno alla Cassa Edile l’elenco nominativo e relativo numero di matricola dei lavoratori per i quali viene richiesta la suddetta riduzione Il PANORMEDIL dara’ comunicazione alla Cassa Edile dell’elenco dei partecipanti ai corsi che hanno completato il corso e hanno conseguito l’attestato.

Back To Top